mercoledì 8 luglio 2020

BATMAN ED I FANTASTICI SPOT PUBBLICITARI ONSTAR



Ok, questa campagna pubblicitaria in Italia non l'abbiamo mai vista, perchè si tratta di un servizio limitato al territorio a stelle e strisce, Canada e Cina. Peccato, perchè considerato il contesto e le circostanze si tratta di uno dei migliori Batman dal vivo che io abbia visto.

OnStar è una compagnia sussidiaria della General Motors creata nel 1996, con lo scopo di fornire (previo abbonamento) agli automobilisti dei servizi in tempo reale durante la guida, i quali spaziavano fra telefonia, assistenza, informazione e connettività alla rete, come ad esempio la lettura delle e-mail. OnStar è ancora esistente ed ovviamente il genere dei servizi offerti si sarà andato mano a mano adattandosi alle novità tecnologiche, ma a cavallo del nuovo millennio (senza smartphones ed internet a portata di mano) ciò che offrivano era decisamente pratico e figo da avere.
 Nel 2000 General Motors lanciò una campagna pubblicitaria televisiva per promuovere i servizi OnStar, scegliendo come tema una fra le auto più belle del mondo: la Batmobile e con questo implicitamente mi riferisco a quella di Tim Burton.
 Gli spot duravano in genere poco più di mezzo minuto e vedevano Batman combattere il crimine a bordo della Batmobile, utilizzando ovviamente anche i servizi OnStar.
 
 Per essere spot pubblicitari, la cura e l'impegno che ci hanno messo è stato incredibile. I set, le scene d'azione molto dinamiche ed i costumi sono favolosi.  Se all'epoca avessero realizzato un telefilm su Batman con quella qualità, mi sarei potuto dichiarare felice della mia vita 😆
 Anche se il risultato finale è chiaramente un richiamo alle atmosfere di Burton, quel che fecero fu chiaramente di prendere tanti piccoli elementi dal fumetto, dal telefilm del 66 e dai film realizzati fino a quel momento, fondendo tutto insieme. Quello che ha fatto funzionare tutto a mio parere, è che hanno saputo dosare questi elementi nelle giuste proporzioni e questo dettaglio da solo fa tantissimo.
 Abbiamo quindi le atmosfere e la Batmobile di Burton, mentre il costume è una fusione fra quelli di Keaton e dei due film di Schumacher (letteralmente: hanno mischiato i "pezzi"). I tre antagonisti presenti (Riddler, Pinguino e Joker: il make-up di quest'ultimo non è però riuscitissimo) sembrano usciti dal fumetto e dalla serie degli anni 60; c'è perfino Michael Gough a riprendere il ruolo di Alfred.
 La presenza dei servizi OnStar all'interno delle scene è ovviamente evidenziata e ci mancherebbe, però è inserita a mio parere in maniera intelligente: le funzioni OnStar assistono Batman come farebbero con un qualsiasi automobilista, ma non risolvono la situazione al posto suo.

 Vi metto qua sotto la raccolta di tutti questi spot pubblicitari che ho preso dal canale Retropolis Channel.
 Buon divertimento 👌😉



giovedì 25 giugno 2020

- LA BATMOBILE - O PER ESSERE PIU' ESATTO, LE BATMOBILI


 La Batmobile è forse il veicolo fittizio più famoso e riconoscibile del mondo (e se non il più riconoscibile, sarà almeno il secondo): è un pò l'epitomo del veicolo super-figo per eccellenza, il quale fa sbavare anche chi non è appassionato di automobili (come il sottoscritto) e di Supereroi.
 Batman ha sempre avuto quattro ruote sotto il sedere, perfino quando l'auto nemmeno si chiamava ancora Batmobile, quindi è un accessorio ormai inseparabile dalla figura del Cavaliere Oscuro.

giovedì 18 giugno 2020

CARO BATMAN, SEI SEMPRE ATTUALE



Direi che il video si commenta da solo e chi vuol capirne il messaggio, capisca. L'unico dettaglio che però non ha bisogno di essere capito è che se esistesse veramente, Batman sarebbe là fuori a prenderli a calci in culo.


martedì 16 giugno 2020

BATMAN Vs. TEENAGE MUTANT NINJA TURTLES (2019) RECENSIONE



Questo sul mio blog sarà un pò un periodo dedicato a Batman, perchè mi è presa un pò la Bat-Mania come c'era ai tempi del film di Burton, con qualche decennio di ritardo 😁
 Oggi parliamo di questo film di animazione molto recente sul quale ero abbastanza dubbioso, però qualcosa dentro di me mi ha detto "dagli un'occhiata": beh, anticipo che il mio giudizio è complessivamente positivo.

sabato 6 giugno 2020

NUOVA LINEA DI GIOCATTOLI DC COMICS



Di recente ho scoperto per caso che con l'inizio dell'anno è partita una nuova linea di giocattoli dedicata all'Universo DC, prodotta dalla ditta Spin Master: non avevo mai sentito parlare di questa ditta fino ad ora, però da quel che vedo sta dimostrando un certo criterio.

venerdì 29 maggio 2020

venerdì 22 maggio 2020

BRIGHTBURN (2019) - UNA VELOCE RECENSIONE CON SPOILERS.


https://images.everyeye.it/img-notizie/brightburn-online-clip-distruzione-film-prodotto-james-gunn-esclusiva-v10-376244-720x720.jpg

Di questo film avevo accennato in questo precedente articolo riguardante la decostruzione della figura dell'Eroe. In questo caso abbiamo la decostruzione del Supereroe e nello specifico del Supereroe per eccellenza, ovvero Superman.

 Io non sono contrario per principio alla decostruzione dell'Eroe purchè non sia qualcosa di abusato, perchè noi esseri umani abbiamo bisogno di questa figura: culturalmente parlando, ogni angolo del mondo ha avuto i suoi eroi leggendari e se ovunque si è sentito questa necessità un motivo ci sarà stato, no?
 Il problema è che da diversi anni noi viviamo in un momento dove la decostruzione dell'Eroe è stra-abusata, inflazionatissima e quasi una moda: nel mio precedente articolo avevo citato Brightburn semplicemente perchè in quel momento era l'ultimo e più recente esempio di ciò.
 Ora però ho visto il film e per ragioni completamente indipendenti e ben distinte da tutto questo discorso, l'ho giudicato un film fallato e fatto con superficialità, che volendo usare termini un pò più ruvidini, mi ha fatto cagare.

 In due parole, la trama è esattamente quella di Superman con la differenza che qui il bambino è stato mandato con lo scopo di conquistare il pianeta: questo viene innescato dalla navicella sulla quale lui è arrivato da neonato (nascosta dai genitori adottivi sotto il pavimento del granaio/stalla), che al compimento dei suoi 12 anni inizia a mandargli dei segnali telepatici che oltre a sbloccare i suoi poteri, lo influenzano poco a poco a diventare lo spietato conquistatore che era previsto che sia.
 Ok, il problema del film è che nessuno dei personaggi parla fra di loro. Ci sono tantissime situazioni che sarebbero state evitabili o risolvibili se solo i personaggi si fossero fermati a discutere, come avrebbe fatto qualsiasi persona normale e reale.  Questo è importante, perchè per tutto il film mi è sembrato di vedere uno svolgersi di trama forzatissima, dove gli eventi erano chiaramente pilotati per ottenere un Superman stronzo, psicopatico ed omicida.
 Esempio: la madre scopre che il metallo della navicella può ferire il ragazzo, perchè non è invulnerabile ad esso.  Cazzo è importante questo particolare ma non ne parla al marito e questo finisce ammazzato malissimo. Non è come si comporta una persona normale e reale.
 Esempio 2: se scopri che la navetta sta chiaramente esercitando un'influenza su tuo figlio, perchè non fai qualcosa? Perchè non provi a distruggerla (e si può distruggere: la madre viene mostrata staccarne un pezzo a mani nude)? Cristo è una cosa che sta mettendo in pericolo tuo figlio: io in quella situazione avrei provato in tutti i modi, anche letteralmente a testate.
 Esempio 3: il ragazzo sta riparando la falciatrice e cercando di metterla in modo per sbaglio scopre la superforza, scagliando involontariamente la falciatrice lontana un chilometro. Subito dopo scopre l'invulnerabilità infilandoci una mano in mezzo alle lame, che si deformano e si spezzano.
 Nessuno in famiglia si domanda dove cazzo sia finita la falciatrice. Sembra una stronzata ma pensateci: se vostro padre vi da un attrezzo necessario e costoso da sistemare, quello subito dopo sparisce senza che voi ne facciate più parola, cosa sarebbe successo? Ecco, appunto.

 Potrei fare altri esempi, ma tanto vale che scriva il riassunto completo del film, tanti ne ce sarebbero.
  E' farcito di buchi logici e forzature, il che per me è più che sufficiente a farmelo classificare senza riserve come un film che non ha senso di esistere, perchè mentre lo guardi si fa mettere in dubbio costantemente: durante la visione te ne accorgi e se succede significa che qualcosa non è stato fatto come si deve.
E' un film dove i personaggi prendono decisioni illogiche ed inverosimili a tutto spiano: succedono cose strane, disturbanti o si scoprono elementi di importanza? Nessuno ne discute ma vanno avanti la loro routine come se niente fosse. Perchè? Perchè la sceneggiatura dice così, perchè evidentemente chi lo ha fatto non ha saputo inventarsi niente di meglio per arrivare ad avere un Superman cattivo: motivazioni plausibili dentro la storia non se ne trovano.
  Come lo possiamo definire questo? Un lavoro del cazzo, veramente.