mercoledì 26 ottobre 2016

Angolino Occulto: Wendigo

Immagine di tohdraws


Di recente grazie ad una Youtuber mi è tornato in mente uno dei pochi esseri soprannaturali che mi farebbe veramente paura, perchè non saprei realmente come affrontarlo: il Wendigo.
 Il Wendigo è una creatura antica, molto molto antica che senza esagerare si può dire faccia parte del folclore fin da quando i primi esseri umani misero piede nell'odierna Alaska e poi nel Canada, attraversando lo Stretto di Bering durante l'ultima glaciazione.



Le leggende dei popoli dei Nativi che abitano da migliaia di anni il Canada narrano che vi sia una maledizione sulle sconfinate foreste e sulle montagne innevate di quel paese, un cuore di oscurità che incrina la loro innegabile bellezza naturale e la pace innocente che altrimenti trasmetterebbero. Una maledizione antica, vecchia quanto il mondo e che possiede tanti nomi quante erano le tribù che se ne tramandavano la storia: Wittika, Wheetigo, Wintigo, Wee-Dee-Goo ma oggi viene conosciuta come Wendigo.
 Quando un uomo o una donna per qualsiasi motivo si ciba della carne di un altro essere umano mentre si trova nelle selvagge foreste Canadesi, la maledizione si risveglia e viene posseduto dallo spirito del Wendigo.
  Il Wendigo vero e proprio è quindi uno spirito, un'entità incorporea di tipo concettuale ovvero quegli spiriti che incarnano uno specifico concetto, che perseguono in maniera assolutamente monomaniacale perchè è ciò che definisce la loro stessa esistenza: gli spiriti concettuali sono i più astratti ed a seconda del caso possono essere molto semplici da contrastare oppure estremamente pericolosi e nel caso del Wendigo, già il fatto che sia in giro migliaia di anni non rende difficile intuire a quale categoria appartenga. Questo spirito incarna il concetto di Fame, una fame disperata e non c'è niente di più disperato di quando un essere umano si trova costretto a divorare un proprio simile, ma cosa succede quando si viene posseduti dal Wendigo? Il corpo muta, smagrendo ai limiti dell'inedia e crescendo in altezza fino a superare abbondantemente i due metri. I denti vengono sostituiti da zanne e la pelle diventa pallida con sfumature bluastre, come se fosse ad un passo dall'assideramento. In alcune versioni il corpo si ricopre di pelo, mentre secondo altre la testa muta fino ad assomigliare a quella di un cervo rinsecchito. Lo spirito gli dona una grande forza ma sopratutto una enorme velocità: una delle leggende descrive la singolare caratteristica di come il Wendigo corra così forte da consumarsi i piedi, che cadono e si rigenerano non appena divengono inutilizzabili.
 Se questo può già sembrarvi orribile e non vi posso biasimare, sappiate però che la mutazione peggiore è di tipo comportamentale: lo spirito incarna la Fame e quindi il mostro sarà costantemente affamato, disperato e mai sazio a prescindere da quanto possa mangiare e quello che mangia è ovviamente carne umana. Alcune versioni aggiungono che oltre alla fame lancinante, il Wendigo provi una costante sensazione di freddo intenso, sebbene sia di fatto immune al gelo e che solo il mangiare gli procuri un calore e quindi sollievo; questo viene talvolta attributo al fatto che abbia il cuore o le ossa di ghiaccio.
  La creatura non è particolarmente invulnerabile e può essere uccisa con metodi decisamente convenzionali ma parliamo sempre di una creatura gigantesca e veloce, che va necessariamente scovata ed affrontata dove è più a suo agio ed in vantaggio: le foreste. A differenza di altre creature soprannaturali non ci sono "trucchi" per sconfiggerlo, niente punti deboli da sfruttare e che ti aumentano le possibilità di uscirne vivo: il Wendigo devi affrontarlo, sopraffarlo ed ammazzarlo ma devi avere le palle come due dirigibili per riuscirci.

Il Wendigo è sempre stato presente nella cultura dei Nativi Canadesi e se ne è sentito parlaro fino ai primi del anni del 1900, cioè fino al secolo di totale presa di "potere" dell'Uomo Bianco, se mi concedete questa punta di auto-sarcarsmo. Oggi le condizioni necessarie ad innescare la maledizione sono molto rare, se non nulla però chi lo sa? Le foreste del Canada sono molto grandi.

Nessun commento:

Posta un commento