martedì 9 giugno 2015

GETTER ROBOT ED I SUOI PRIMATI



Nel 1974 in Giappone, dalla fantasia di Go Nagai e dopo un certo periodo di correzioni e rimaneggiamenti nasce il Getter Robot, che come Mazinga Z aveva già fatto, getterà le basi per i futuri cartoni animati robotici negli anni a venire.

Come premessa iniziale diciamo che buona parte di ciò che è Getter Robot la si deve a Ken Ishikawa, collaboratore di Go Nagai sul progetto ed autore egli stesso: non è una novità, infatti molta della caratterizzazione nei personaggi di Mazinga Z del Grande Mazinga sono opera di un'altra persona, Gosaku Ota (ma ne parlerò un'altra volta). Senza togliere nulla a Nagai e ci mancherebbe, tuttavia è giusto dare merito a chi ha effettivamente e massicciamente contribuito a rendere questi personaggi come li abbiamo amati.

Getter Robot approda sul piccolo schermo, ma qual'è la sua storia?
Il Professor Saotome ha scoperto un particolare tipo di radiazione cosmica, da lui battezzata Raggi Getter, che se raccolti rappresenterebbero una fonte di energia molto potente, rinnovabile e quindi preziosissima. Saotome ha però il sogno dell'esplorazione dello spazio e con la scoperta dei Raggi Getter ha finalmente la possibilità di concretizzarlo, creando il Getter Robot.
Getter Robot è un robot gigante composto da tre navicelle e spinto dai Raggi Getter, progettato per l'eplorazione di altri pianeti: in base all'ordine con il quale le navicelle si combinano si ottiene una delle tre versioni di Getter Robot disponibili, specializzate rispettivamente nell'esplorazione del cielo, della terra e del mare.

Questo idilliaco quadretto viene però incrinato dalla ricomparsa dell'Impero dei Dinosauri, una razza molto antica, precedente di milioni di anni all'Uomo e tecnologicamente molto avanzata: una volta specie dominante del pianeta Terra, l'Impero dei Dinosauri fu costretto a costruire una colossale biosfera con la quale rifugiarsi sotto la crosta terrestre, a causa della quantità nociva di Raggi Getter provenienti dallo spazio che per qualche ragione era aumentata enormemente di intensità.
Dopo aver atteso milioni di anni che i livelli tornassero sostenibili e convinti di poter riconquistare il proprio posto al Sole, l'Impero si trova però davanti al progetto del Professor Saotome, che diventa quindi il loro principale bersaglio. Utilizzando dinosauri creati in laboratorio e pesantemente potenziati con innesti bionici, chiamati Mechasaurus, L'Impero si rivela al mondo con un attacco a sorpresa proprio contro Saotome, distruggendo completamente il prototipo del Getter Robot mentre questi sta venendo testato sul campo ed eliminando così i piloti collaudatori fra i quali Tetsuo, il figlio maggiore del Professor Saotome.
Con i Mechasaurus in marcia verso l'indifeso Laboratorio, Il Professore è quindi costretto ad affidare a tre ragazzi, Ryoma, Hayato e Musashi, il secondo prototipo di Getter Robot, uguale al precedente ma progettato con capacità offensive e difensive (perchè d'accordo che lo scopo era l'esplorazione, ma il Professore mica era stronzo), che unite alla grande versatilità del robot permetteranno ai nostri eroi di tenere testa al terribile nemico.



A grandi linee questa è la premessa del Getter Robot, un pò diversa specialmente nella caratterizzazione rispetto al manga (anche di questo ne parlerò in futuro), che introduce in una botta sola molteplici elementi che diverranno una costante negli anni a venire: guardiamoli uno per uno.

  1. Getter Robot è il primo Super Robot trasformabile ed anche il primo componibile.
  2. E' il primo ad avere più di un pilota e quindi ad avere anche più di un protagonista principale.
  3. E' il primo robot ad utilizzare telecamere e monitors per fornire ai piloti una visuale esterna. A circa metà serie, la visuale passa alla più classica calotta trasparente.
  4. E' forse l'unica opera Nagaiana dove il ciccione di turno, pur restando il diversivo comico, è un capace combattente e possiede un mezzo di tutto rispetto.
 Considerato che fino a quel momento l'unico precedente robotico moderno era Mazinga Z, appare chiaro come Getter Robot fosse davvero avanti per i suoi tempi ed avrà diversi seguiti e rivisitazioni sia animate che fumettistiche.

Per ora è tutto, ma nei prossimi post dedicati a Getter analizzerò nel dettaglio personaggi, robot e tutto il resto. Ciao ;-)

Nessun commento:

Posta un commento