martedì 4 dicembre 2018

IPPOTOMMASO



Fra la marea di cartoni animati che riempivano le emittenti televisive private durante gli anni 80 si poteva trovare anche il celeberrimo Ippotommaso. Sono sicuro che molti che sono cresciuti durante quegli anni ricorderanno questo cartone o almeno troveranno il nome familiare.



Ippotommaso è stato un cartone animato prodotto dalla Tatsunoko (Yattaman, Gatchman, Hurricane Polymar ed altre figate assortite) fra il 1971 ed il 72, per un totale di ben 300 episodi: c'è però da sottolineare come ogni episodio durasse solo cinque minuti; il target di Ippotommaso era quello dei bambini molto piccoli in età prescolare ed infatti le storie erano brevi, molto semplici e marcatamente comiche. In Italia ne sono arrivati solo la metà. A livello tecnico l'animazione era molto al risparmio, con pochi fotogrammi e scattosa a dir poco ma che tuttavia funzionava per il tipo di storia.

 Ippotommaso narrava le assurde avventure della quotidianità di Ippotommaso, un grosso e serafico ippopotamo e di Totto, un uccellino che viveva dentro la sua bocca. In quasi ogni episodio Totto è il catalizzatore che mette in moto la vicenda ed in genere finendo per combinare un sacco di guai, nei quali il flemmatico Ippotommaso finisce invariabilmente coinvolto.
 I personaggi non parlano mai, ma gli eventi vengono narrati e commentati da una voce fuoricampo.
 Ippotommaso è appunto flemmatico, paziente e lo si vede spesso dormire e prendere le cose con molta molta calma. Totto al contrario è irascibile e più attivo: vivendo nella bocca di Ippotommaso (arredata, nientemeno), lo si vede spesso "pagare l'affitto" facendo opera di manutenzione e pulizia ai denti del padrone di casa, ma in genere combina guai come ad esempio accendere fuochi per cucinare o altre cose che infastidiscono il povero ippopotamo, finendo invariabilmente scagliato fuori "casa" dal conseguente sternuto (spesso insieme a tutta la mobilia).

 Non c'è molto altro da dire se non che il cartone è consigliato se avete figli/nipotini/cuginetti molto piccoli. Si divertiranno.

https://www.dailymotion.com/video/x3ny85o

Nessun commento:

Posta un commento