domenica 20 settembre 2015

ANGOLINO DEL MODELLISMO: Wun-Dar, l'He-Man Panettiere

Wun-Dar di Gerald Parel

Angolino veloce oggi e si parla di Wun-Dar.... E chi cacchio è Wun-Dar?

Molto brevemente nell'1981 la Mattel si accordò con una ditta di generi alimentari chiamata Wonder Bread (cioè Pane Meraviglioso... ma considerato cosa considerano "pane" in America, probabilmente noi vomiteremmo): questo accordo se non ho capito male, consisteva in raccogliere un punto ogni pacco di pane in cassetta confezionato (vomitare prego) e con tre si vinceva un Master.

 Questo Master in realtà non era nessun personaggio canonico, ma un He-Man impacchettato in un busta di plastica, lievemente ricolorato, senza armatura e fornito di due armi generiche.

 Come omaggio a questa particolare variante di He-Man, la Mattel ha creato il personaggio di Wun-Dar inserendolo nella linea Classics e dotandolo dell'armatura e pistola di Zodac e di una Power Sword, inventandosi anche un background per questo personaggio nella loro nuova continuity amalgamata (che però a me non piace).

Il look mi piaceva ed essendo il mio vetusto He-Man piuttosto provato dal tempo, ho deciso di restaurarlo e renderlo Wun-Dar. Pensavo fosse una custom facile e rilassante: mi sbagliavo.

 Oltre a dovergli riparare le gambe, il mio vecchio He-Man per non so quale ragione era stato dipinto per sembrare Hulk dal mio giovane me stesso (ma che cazzo di idea...), quindi ho dovuto sverniciarlo completamente facendolo macerare nello Chante Clair: ora ho imparato che a differenza delle miniature, se si sverniciano cose che includono plastiche particolari e parti in gomma è forse meglio diluire il prodotto, perchè puzza in maniera ignobile. Certo puzza di sapone di marsiglia, ma lo trovo forte e piuttosto soffocante oltre che sgradevole: in confronto Stinkor (altro Master del quale parlerò in futuro forse) sembra un Alber Magique.
 Quindi ho ripassato TUTTO il modello in trasparente opaco, per bloccare l'odore ma lo chante era penetrato anche all'interno, quindi qualcosina è rimasta. Prego che scompaia col tempo.
 Avevo l'armatura nera di Zodac, ma è finita probabilmente nel "Paradiso dei Calzini" e quindi ho dovuto dipingerne di nero una che avevo sfusa.
In conclusione non lo considero venuto bene come Man-At-Arms, ma d'altronde l'action figure che ho usato come ho detto è vecchia e vissuta, quindi mi accontento.

Ora sono senza He-Man classico e se le Poste si sbrigano a spedirmi la nuova PostePay forse posso trovarne uno nuovo su Ebay... sperem.










Nessun commento:

Posta un commento