domenica 31 luglio 2016

ATTENTI AL TROLLIDIOTA




A volte, seppur molto raramente, mi capita di dover creare parole nuove perchè durante il periodo di massimo splendore della lingua italiana, questi problemi non esistevano e non sono stati coniati termini adeguati. Sono costretto a coniarli io e l'Accademia della Crusca giustamente mi odia per questo.

Oggi parliamo del "Trollidiota" e che cosa sarebbe? Il termine è abbastanza esplicativo ma andiamo più nel dettaglio.




Tutti voi siete consapevoli che su internet scrivano degli imbecilli, ai quali è stato concesso di usare un dispositivo ben più grande di loro: è una delle tante, piccole disgrazie che contribuiscono a peggiorare il nostro povero mondo.

 I Troll sono una delle cose che più mi stanno sulle balle, parlando di internet, perchè a conti fatti cosa fanno? Traggono divertimenti dal fomentare apposta discussioni accese, polemiche e rovinando scambi di opinioni che fino a quel momento erano magari interessanti e costruttivi. Se vogliamo metterla sull'estremamente semplicistico, è gente che si comporta in "modo cattivo" per il semplice gusto di esserlo: non so voi ma per la mia classificazione personale, chi si macchia di cattiveria gratuita è fra i livelli più bassi.
 Ieri sono capitato su un noto sito di streaming dove era stato caricato quell'aborto del nuovo Ghostbusters, mi son messo a leggere i commenti e BAM! Ecco che ho visto il Trollidiota.
 Il Trollidiota è uno che vuole fare il Troll ma non è abbastanza intelligente o furbo, finendo per fare figure di merda eccetto ovviamente che davanti ai suoi pari, culturalmente parlando.

Eccovi lo screenshot che ho preso del commento, dove il Trollidiota difende questo aborto di film e come noterete ho lasciato il nome, perchè mi sembra buono e giusto mettere in ridicolo l'idiozia di certa gente.


Ammirate come si aggrappi ad ogni tipo di vetro, da quello semplice fino a quello smerigliato, tentando poi di pararsi il culo da eventuali risposte che l'avrebbero demolita: è convinta di aver messo il commento invincibile e si percepisce come ne sia fiera e orgogliona.
 Peccato che essendo Trollidiota e autoproclamandosi appassionata ed esperta pur non sapendo in realtà un cazzo di quello che sta scrivendo, ha commesso un "leggero" errore: i film dei Ghostbusters sono due......


Non vorrei apparire come quello che se la prende troppo perchè in realtà non è così, ma quando mi trovo davanti a certe cose mi dispiace di non essere uno di quegli hacker capaci di friggere i computer della gente: avrei potuto fare un'opera buona.

I Troll di Internet: gente posticcia dentro quanto la maschera che indossano fuori.


A parte questo e spostando il discorso su un altro tipo di commentatore, vi voglio dire di stare attenti a ciò che leggete appunto, nei commenti. Penso vi sia capitato di leggere sotto cose oscene (esempio a caso: questo Ghostbusters) alcuni commenti invece entusiasti e molto positivi: "Per la legge dei grandi numeri, qualcuno con dei gusti abbastanza di merda esisterà" direte voi e non posso darvi torto, tuttavia dovete sapere che esiste gente pagata per scrivere certe cose. Ho conosciuto un tizio che veniva pagato per girare forum e siti social, scrivendo pareri positivi su questo o quell'altro prodotto. Ora io non posso fare nomi, sia per questioni di privacy che per eventuali beghe legali che mi potrebbero cadere addosso (sebbene il mio blog sia semi-sconosciuto, il rischio non me lo posso permettere) quindi non pretendo assolutamente che mi crediate, ma state attenti ai pareri esageratamente positivi perchè sono lì apposta per fregarvi: giocano sul far apparire gli altri tremilaquattrocento pareri negativi come la "massa pecorona che non sa quello che dice".

Occhio e se vi capita di vedere il commento di un Trollidiota fateci uno screen e mantatemelo: avendone abbastanza potrei realizzarci sopra un post apposito per farci due risate ;)

Nessun commento:

Posta un commento