giovedì 25 giugno 2020

- LA BATMOBILE - O PER ESSERE PIU' ESATTO, LE BATMOBILI


 La Batmobile è forse il veicolo fittizio più famoso e riconoscibile del mondo (e se non il più riconoscibile, sarà almeno il secondo): è un pò l'epitomo del veicolo super-figo per eccellenza, il quale fa sbavare anche chi non è appassionato di automobili (come il sottoscritto) e di Supereroi.
 Batman ha sempre avuto quattro ruote sotto il sedere, perfino quando l'auto nemmeno si chiamava ancora Batmobile, quindi è un accessorio ormai inseparabile dalla figura del Cavaliere Oscuro.

 Come ho già affermato in altre occasioni, io non sono un fan del Batman fumettistico e non l'ho mai seguito se non per alcune storie occasionali, quindi la mia esposizione alla Batmobile è sempre stata quella televisivo/cinematografica.  Quando per curiosità sono andato a vedere come fossero le Batmobili nei fumetti, ho scoperto che più o meno ogni anno ne saltava fuori una nuova e che tranne poche eccezioni, mi facevano abbastanza cagare perchè le trovano piuttosto mondane nel design: in generale avevano l'aspetto di automobili normali, con qualche pinna decorativa e qualche simbolo pipistrellesco dipinto sopra.
 A quando pare quella è stata sempre l'intenzione: nei fumetti infatti la Batmobile è sempre stata intesa come un'auto realmente esistente modificata, al contrario dei telefilm/film/cartoni dove sono invece automobili uniche create da Batman. Non dubito che c'è a chi piaccia questa idea e non discuto, ma personalmente la ritengo un'idea pallosissima e poco fantasiosa anche se do atto alla DC di esservi rimasta coerente per diversi decenni, fino all'avvento dei film di Tim Burton

 Aspetto a parte, se la prima Batmobile era poco più di una normale auto (rossa, nientemeno), la tecnologia ed i soldi per comprarla diventano una caratteristica distintiva di tutte le successive auto, rendendole avanti di almeno 10 anni rispetto alle vetture contemporanee. L'essere più o meno piene dei gadget più disparati, le rendende automobili degne di 007 ed è anche questo dettaglio che ha reso la figura dell'auto di Batman parte della cultura popolare.

 Non è possibile descrivere tutte le Batmobili, quindi parlerò di quelle che mi piacciono di più e come probabilmente non vi sorprenderà, sono quasi tutte esterne al fumetto.

 BATMOBILE (1944)

Si tratta della seconda Batmobile e la prima ad avere un look caratteristico.  Mi piace tantissimo quella specie di parabufali a forma di testa di pipistrello stilizzata, così come la pinna centrale posteriore; il nero con le bordature rosse inoltre trovo ci stia benissimo.



 Come detto poco fa, è avanti di dieci anni rispetto alla tecnologia automobilistica del periodo, quindi doveva essere una signora macchina, montando un motore tre o quattro volte più potente del normale, sospensioni migliori eccetera. I gadget presenti erano molto limitati e Batman evidentemente non aveva ancora pensato a farsi vetri antiproiettile.


 BATMOBILE SERIE TV (1966)

 "Nanananananana... Bat-man!" 
 Questa qui per me è stata LA Batmobile fino a quando non uscì il film di Tim Burton.  Lo so che molti ora denigrano il ridicolo telefilm del 1966 ma la realtà è che aveva i suoi pregi e non pochi, anche se diverse critiche sono assolutamente legittime ed incontestabili.
 A difesa del telefilm va detto che i fumetti di Batman all'epoca non erano poi così diversi: erano per la maggior parte ridicole ingenuità piene di puttanate, come altri fumetti DC del periodo. Era infatti la porzione più sciocca della cosidetta Silver Age e se gli esordienti eroi Marvel. con il loro approccio più serio e "psicologico", presero la DC a pesci in faccia, un motivo ci sarà stato.

Altra spiegazione è che gli autori della serie non avevano molta familiarità con Batman, tranne le basi: decisero quindi di proposito di rendere il telefilm quello che poi è stato. Per questo motivo a conti fatti lo prendo per quello che è, anche se da bambino non me ne perdevo un episodio.
 La serie però vantava un cast di attori della madonna, specialmente sul fronte degli antagonisti, tanto che alcuni tratti delle loro performance si sono poi trasferiti negli originali fumettistici, rimanendoci per anni o perfino ancora oggi.
 La Batmobile era fighissima: niente di simile ad alcuna automobile vista prima, nera, lucidissima e con dietro un propulsore che emetteva un fiammone tipo missile. Questa versione era anche strapiena di gadget ed apparecchi vari, forse più di ogni altra e che per l'epoca appariva veramente avveniristica.  Non a caso, questa popolarissima incarnazione del veicolo ne ha influenzate tantissime successive, dentro e fuori dal fumetto ed a proposito passiamo a....


BATMOBILE SUPER AMICI (1978)

Questa è la seconda versione di Batmobile creata da Hanna&Barbera per il loro cartone animato "Super Friends", per la precisione "Challenge of the Super Friends"  (la prima versione di Batmobile Hanna&Barbera fu creata per il cartone animato di Batman alcuni anni prima, ma ricalcava tantissimo quella del 66).
 Con elementi della Batmobile del 66 ancora evidenti, ha però una linea più moderna e sportiva, con gli occhi del pipistrello a fare da fanali.


 Con solo lievi modifiche, Kenner ne produsse una versione giocattolo per la sua linea "Superpowers" e resta ancora oggi una gran bella Batmobile. Oltre ad essere in scala ed avere quindi posti per Batman e Robin, l'auto ha un certo numero di funzioni: il muso è un ariete a molla, mentre sul retro presenta una tenaglia retrattile. Possiede anche un semplice sistema meccanico, grazie al quale muovendo le ruote produce un suono che dovrebbe rappresentare il motore, ma che in realtà è un acuto ed insopportabile clicchettio continuo. La funzione più curiosa è però nei fari, che pur non accendendosi veramente ruotano cambiando colore da bianco a giallo, al fine di rappresentare appunto, l'accensione.
Riguardo appunto quella del 66 e quella dei Super Amici, mi sorge prepotente una domanda: ma quando piove, Batman e Robin come cazzo fanno? 😂


BATMOBILE TIM BURTON (1989/1992)

 E qui arriviamo alla mia punta di diamante, perchè è quella che dopo la 66 ha rivoluzionato il concetto di Batmobile e parliamo naturalmente di quella usata nei due film di Tim Burton.
 Semplicemente bellissima, ha quella bizzarra alchimia che fuori da ogni previsione, riesce ad unire grande eleganza e sfacciata tamarraggine ottenendo un risultato ottimo.
 I gadget montati su questa Batmobile sono relativamente pochi ed abbastanza semplici, ma efficacissimi, fra i quali dei rampini (per eseguire derapate e curve particolarmente strette ad alta velocità) oppure dei lanciadischi o ancora degli "spezzastinchi" retrattili. Altra funzione particolare e molto coreografica è la capacità di ricoprirsi con un guscio corazzato segmentato, blindatissimo e completamente antiproiettile che è praticamente l'antifurto di Batman.


L'elemento più controverso sono però le due mitragliatrici retrattili: c'è questa cosa che Batman non ama le armi da fuoco, non uccide eccetera eccetera ed è un argomento che sento spesso tirare fuori. Ed in parte è vero, perchè Batman non porta armi da fuoco e non uccide la gente, ma questo non significa che non possa usarle per altri motivi. I veicoli di Batman in svariatissime sue interpretazioni ed in particolare il Bat-Wing, sono sempre stati armati in qualche maniera (perfino di missili), quindi che questa Batmobile sia armata non mi disturba anche perchè nel film non ci ha effettivamente ucciso nessuno. Inoltre niente vieta che le mitragliatrici possano venire caricate con proiettili di gomma.
 In "Batman - Il Ritorno" vediamo anche la capacità ci trasformarsi nel Bat-Missile, ovvero liberandosi di entrambi i lati destro e sinistro e compattandosi in una specie di.... di coso ad alta velocità.  L'ho sempre trovata una grandissima cagata.
 E' stata riprodotta in giocattolo in più di una versione durante l'uscita dei due film. Abbiamo infatti la prima, prodotta dalla ditta Toybiz che ha due posti ma per misteriose ragioni non ha il tettuccio. In tempo per il secondo film la licenza passò poi alla Kenner che realizzò ne realizzò due versioni: una normale ed una capace di trasformarsi nel famigerato Bat-Missile. Le Batmobili Kenner erano però ridotte come dimensioni in modo da ospitare un unico personaggio, ma erano a livello di dettagli superiori a quella Toybiz.
 E' a conti fatti la Batmobile più celebre assieme a quella del 66 ed infatti spesso gli appassionati più talentuosi e pieni di risorse hanno ricreato artigianalmente questa vettura: avevo parlato alcuni anni fa di una di queste persone e di come abbia poi deciso di impiegare la propria Batmobile per portare gioia ai bambini malati, vestito da Batman.
 Una cosa molto curiosa che ho scoperto è che ogni tanto vengono trovati i resti dei più sfortunati fra  questi progetti, letteralmente abbandonati in zone remote dai propri creatori. Immaginate di passeggiare in un boschetto e di imbattervi nei resti incompleti di una Batmobile dell'89: io ci rimarrei lì impalato di sasso per almeno un quarto d'ora XD






 Per concludere e come menzione d'onore includo la Batmobile della serie animata di Batman (o per meglio dire delle prime tre stagioni).
Penso che siamo tutti d'accordo sul fatto che la serie animata di Batman dei primi anni 90 (TAS, in breve) sia un piccolo capolavoro, anche se decaduto graficamente nell'ultima stagione (perchè Bruce Timm era diventato un culo pigro).
 Come diretta erede dei film di Burton, la TAS  aveva naturalmente una propria versione della Batmobile, prodotta dalla celebre ditta Kenner come parte della linea di giocattoli dedicata appunto a questa serie.

 Sulla descrizione del giocattolo, vi rimando all'ottimo video realizzato dai sempre competenti Fratelli Liprandi.




 Ora che avete visto il video, quali sono questi problemi logistici? Perchè non è assolutamente un brutto giocattolo, però qualcosa non torna del tutto.
 Le funzioni o gimmick che dir si voglia, sono appunto tre: gli speroni sulle ruote, il velivolo e la bomba sganciabile da quest'ultimo.
 Ecco, il problema è che su tre funzioni, due non riguardano la Batmobile ed anzi, la funzione principale (cioè il velivolo) consiste nel disfarsi della Batmobile stessa: cominciate a capire cosa suona un pò storto nell'intero progetto? XD
  Poi per carità,  il fatto di avere due veicoli in uno avrà ingolosito molti bambini, però è un giocattolo pieno di potenzialità mal sfruttate.
 La Batmobile TAS è fondamentalmente una grossa scatola da scarpe e fra l'abitacolo ed il muso di spazio ce n'è tantissimo: l'idea di sfruttare questa cosa inserendoci funzioni per valorizzare la giocabilità della Batmobile (che è poi il soggetto che stai vendendo), verrebbe praticamente spontaneo. I progettisti Kenner invece... boh, non so che cavolo avevano in mente.

11 commenti:

  1. Ho sempre pensato che se fossi un supereroe vorrei assolutamente il potere di volare o muovermi a ipervelocità ma ugualmente non rinuncerei mai al piacere di un veicolo superattrezzato e strafigo come la Batmobile!
    Io non ho mai avuto problemi col Batman di Adam West, lo giudico per quello che è: una trasposizione di un periodo in cui i fumetti erano così, per bambini di un epoca più semplice e innocente, e va bene così. Come disse Alan Moore, i fumetti di supereroi sono stati concepiti come lettura d'evasione per dodicenni, non spazzatura dura e cupa per i quarantenni. È come prendersela con le Silly Symphonies di Walt Disney perché sono semplicistiche e con animazione povera... e grazie tante, erano gli anni 30! Gli stili alternativi bisognava ancora inventarli.
    La mia Batmobile preferita è quella di Tim Burton, assolutamente, ha un designe troppo figo. Tra l'altro è possibile anche comandarla a distanza tramite un telecomando vocale, altra tecnologia futuristica che poi è diventata realtà XD
    Tra l'altro c'è un gruppo di fan films piuttosto popolare (BatInTheSun) che ha organizzato una sfida tra le due Batmobili più famose:
    https://m.youtube.com/watch?v=6m3jcBMI9WU
    La Batmobile peggiore di tutte è senza dubbio quella di Nolan. Non è una macchina, è un carro armato senza canna. Chi l'ha disegnata si è sprecato... del resto i film di Nolan mancano del tutto di fantasia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si, li conosco i Batinthesun: sono molto bravi e negli anni hanno tirato fuori roba di pregio, tipo "Batman - City of Scars"

      Sul Batman di Adam West, l'epoca era certamente più semplice ma più che altro i fumetti erano costretti ad essere così, dopo la caccia alle streghe degli anni 50 ed il Comic's Code: la fine dei 60 erano gli anni dove i fumetti di Supereroi avevano appena iniziato a tornare piano piano ad essere più seri (anche grazie alla Marvel).

      La Batmobile di Nolan fa cagare. Non perchè il veicolo sia brutto, ma perchè come Batmobile fa proprio cagare: niente decorazioni, niente simboli sopra. Lo hanno dipinto dipinto di nero e stop.
      Non è abbastanza per chiamare un veicolo "Batmobile".
      Poi aggiungiamo come il Batman di Nolan è ossessionato più di molti altri Batman dall'iconografia del pipistrello e la mette ovunque, ma sulla macchina no?
      La Tumbler la ritengo una sorta di rappresentazione dell'approccio di Nolan a Batman: piena di piccole finezze sofisticate qua e là ma che nel complesso rimane un veicolo rozzo e con la delicatezza di un elefante.
      Possono essere bei film (e ci sono elementi che mi piacciono veramente molto) ma restano a mio parere pessimi film di Batman, per vari motivi ma potrei dirne uno in particolare pur non essendo io un fine conoscitore del personaggio: Nolan ha reso Batman un ninja picchiatore (ed è l'idea, l'immagine che ha lasciato nel pubblico che non conosce Batman) ma è sbagliato, perchè in realtà Batman dovrebbe essere un detective.
      Il Batman di Burton e per assurdo perfino il Batman di West, sono stati molto più efficaci nel rappresentare il lato "detective" di Batman, rispetto a Nolan.
      PS = Non ho mai voluto vedere il terzo Batman di Nolan perchè Bane con quell'aspetto proprio non lo accetto.

      Elimina
    2. I BatInTheSun sono la prova che non servono milioni di dollari per fare un adattamento decente, basta essere veri fans.
      Concordo su Nolan, per me i suoi non sono film di Batman, sono film che (come il recente Joker) sfruttano la fama, il nome e l'iconografia di un personaggio popolare per fare notizia e soldi ma si vede chiaramente che non sono stati concepiti come film di Batman, sono figli nati senza amore. La cinematografia e le interpretazioni possono essere fantastiche (anche se io trovo Nolan noioso e pretenzioso come regista) ma quello non è Batman, così come Neeson non era R'as Al Ghul, Hardy non è Bane (concordo sull'aspetto ma non soltanto su quello) e ovviamente Murphy non è lo Spaventapasseri (con quella maschera ridicola che pare un idiota con un sacco di patate in testa). Sul lato detective concordo, il Batman di Nolan ha subito un ridimensionamento pazzesco delle sue capacità per dare spotlight ad altri personaggi (Fox su tutti; il Batman di Nolan senza Morgan Freeman andrebbe in giro in mutande, non c'è traccia del genio dei fumetti). Ninja picchiatore è essere gentile visto che combatte con la rozzezza di un brawler ubriaco di strada XD altro talento ridimensionato, come pure i gadgets.
      Ti sei salvato evitando il terzo film, visto che perfino tanti fans della serie hanno difficoltà a difenderlo XD quello è quasi dichiarato a gran voce che è solo una commercialata senza anima e senza senso.

      Elimina
    3. Murphy ti dirò, non mi è dispiaciuto come Spaventapasseri (nel senso che Crane almeno agli esordi, era fondamentalmente uno sfigatello vigliacco al quale piaceva terrorizzare la gente. In questo Murphy ci sta, sia fisicamente che come interpretazione, secondo me) però si, la maschera di juta su un completo giacca e cravatta era ridicola. Se vi fosse stato il resto del costume, allora l'effetto sarebbe stato molto diverso. Aveva molto potenziale secondo me (sfruttato pochissimo)

      Hai ragione sul fatto di combattere in mutande :D :D :D
      Infatti Nolan è un bravo regista perchè la scena, il montaggio e tutto il resto li sa fare bene. Quello e poi come dici nei suoi Batman ha avuto a disposizione un cast di attori (anche nei ruoli secondari) veramente della madonna. Peccato che non abbia capito chi è Batman.
      Proprio ieri sera un tizio mi ha fatto notare una cosa che non era intesa come battuta, ma sulla quale ho riso molto perchè veritiera e perchè non ci avevo mai fatto caso. Praticamente mi ha detto "Quella dei film dei Nolan non è la Batmobile, infatti tutti la chiamano -La Tumbler- non -La Batmobile- "
      Cazzo ha ragione XD

      Elimina
    4. Fisicamente Murphy ci poteva stare in effetti e nel primo film non era così male (a parte l'orrendo (non)costume e il fatto che non sia stato lui a inventare la sua celebre tossina) ma nel secondo e nel terzo l'hanno schiaffato a fare parti di tre secondi dove fa cose che non c'entrano nulla col suo personaggio. Nel secondo fa lo spacciatore di droga e viene battuto subito facilmente, nel terzo fa il giudice: che cavolo c'entra Crane col giudice?! Al massimo quella è roba per Dent...

      La descrizione del tuo amico descrive perfettamente la trilogia: bei film ma non è Batman XD

      Elimina
  2. Senza soffermarmi sulla logica giocattolosa che citi, devo dire che per me la migliore è quella di Burton, io creerei un mix tra quella e la sorella di TAS.
    Il mascherone che a te piace tanto sulla vettura old-school io l'ho sempre odiato, lo ritroviamo anche nel Bats fumettistico successivo (tipo dopo Knighfall con Bane)... non mi ha mai fatto impazzire.
    Quella dei Superamici, se fosse nera, avrebbe un suo perché e quella del '66 è iconica.
    A me non dispiace nemmeno quella anni '80 che sarà usata, molto similare, nel film con Pattinson...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma me lo immaginavo che il mascherone fosse un dettaglio stile "O si odia o si ama": è troppo sopra le righe per essere altrimenti. :D

      Sul blu hai ragione, però prima di scrivere l'articolo mi sono guardato tutte le Batmobili create, dalla prima all'ultima: tranne rari casi, le Batmobili precedenti a quella di Burton sono tutte blu (come il costume di Batman, tra l'altro). In questo senso, il Batman di West aveva azzeccato meglio sia la Batmobile che il colore del costume, che pur non essendo nero aveva un blu notte scurissimo che vi si avvicinava.
      Ecco, invece a me quella Batmobile del nuovo film mi fa inorridire XD

      Sul mix fra la Burton e la Tas, qualcosa fra le millemila Batmobili di sicuro esiste. Quella di Arkham Asylum ad esempio ci si avvicina un pò.

      Elimina
    2. Diciamo che servirebbe capire quanche quanta aderenza alla realtà vuoi dare. Per esempio, la batmobile del nuovo film è più "reale", come fosse l'auto del Punisher...

      Moz-

      Elimina
    3. Non mi piace perchè rientra in quello che ho spiegato nell'articolo: è un'auto normalissima presa di peso e truccata leggermente a caso.
      E' un approccio che per i miei gusti risulta pallossissimo, noioso ed in questo caso particolare ho visto lavori automobilistici amatoriali molto più belli. Sembra un'auto che ha un'aspetto di pezzi sparsi buttati insieme, come se l'avessi modificata io che non ho soldi ne mezzi per darle un aspetto migliore, ma qui parliamo di Bruce "c'ho industrie e cago i soldi dal culo" Wayne :D :D :D

      Elimina
  3. Eheh, concordo: quella usata da Burton rimane la più figa... Nemmeno io sono rimasto soddisfatto da quella dei film di Nolan.
    La Batmobile comunque non è il veicolo fittizio più famoso e riconoscibile del mondo: dimentichi la Papamobile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaah mi sa che forse hai ragione 🤣

      https://youtu.be/9H0NRLuzeqM

      Elimina